VIPERRR

Quando la musica incontra la diversità e la moda

Il 2022 ha visto nascere uno degli eventi più inclusivi in Italia: il Viperrr. 

Ad oggi sono già state organizzate 5 serate all’interno della discoteca Sesto Senso di Lonato del Garda (BS). Per capire l’identità e le prospettive di crescita del progetto abbiamo deciso di intervistare i creatori, Alessandro Magalini e Leonardo Boldrini, rispettivamente art director e public relations manager degli eventi firmati Viperrr.

Viperrr ha un’identità artistica ben definita. Quando e come nasce questo progetto?

L’idea del progetto nasce due anni fa in seguito alla proposta di portare un party innovativo al Sesto Senso. Inizialmente pensavamo che una festa così non avrebbe potuto prendere piede nelle nostre zone e così abbiamo declinato l’offerta.

Abbiamo vissuto un lungo periodo di frustrazione in cui, per riuscire a creare un ambiente che ci rappresentasse a pieno, abbiamo dovuto organizzare feste private in casa. Ma a marzo di quest’anno c’è stata la svolta e abbiamo deciso di dare il via a qualcosa di veramente innovativo: dopo mesi di preparazione, pubblicità e allestimento siamo riusciti a lanciare la prima data ed è stato un successo tale che non ci saremmo mai aspettati. Evidentemente non eravamo gli unici weirdos della zona in attesa di qualcosa di diverso dove andare a divertirsi.

Quali sono gli elementi che caratterizzano maggiormente il Viperrr rispetto ad altri eventi che si svolgono nelle stesse location? 

Ogni evento Viperrr ha un’impronta e un’identità ben definita ed è ricco di elementi unici che lo rendono distinguibile dagli altri come, ad esempio, la performance di body-art sul palco (diversificata per ogni evento) che, oltre a segnare l’inizio effettivo della serata, regala al pubblico una vera e propria esperienza artistica. 

La musica proposta è ricercata e di nicchia: è molto difficile – se non impossibile – trovare gli stessi generi quali hyper pop, nightcore e queer-hardstyle in altri locali della zona.

Come selezionate i/le dj e i/le performer per le vostre serate?

Chi anima e porta l’arte alle nostre feste viene scelto grazie al talento e sulla base di ciò che si può rintracciare nella scena underground italiana. Per ogni evento proponiamo un dj set centrale differente per far sì che ogni Viperrr sia differente da quello precedente. 

Tra le varie performance proposte possiamo citare l’esibizione di Phil Cosmo in un impersonificazione queer aliena e quella di  Skarlett Fox che ha interpretato una coreografia splatter creata dallo stesso team Viperrr.

La moda è un elemento chiave del progetto e le persone che partecipano ai vostri eventi devono seguire un dress code particolare. Alcuni non potrebbero considerarlo un elemento di esclusività? Da cosa deriva questa scelta?

Viperrr, anche se non si definisce come evento gay, può vantare una clientela che appoggia la società LGBTQI+: alle serate partecipano quindi persone di ogni sesso o orientamento che vogliono vivere un’esperienza artistica oltre che alla classica serata in discoteca. Oltre a creare un ambiente di festa dobbiamo garantire anche la sicurezza per noi e per i partecipanti; il dress code è quindi una valida opzione per lasciare al di fuori della discoteca elementi di disagio per la comunità e dato che sono pochi i luoghi a noi dedicati, preferiamo essere rigidi sotto questo punto di vista.  Sono le persone a rendere il Viperrr quello che è di fatto:  arte e moda in ogni angolo del locale. È quindi appagante vedere che la clientela capisce le nostre richieste ed è chiaro perché vediamo molto impegno nella creazione degli outfit e possiamo considerare quindi il nostro dress code come una spinta creativa.

Dal prossimo evento il Viperrr diventerà itinerante. Si sposterà infatti nella discoteca Cocoricò di Riccione (RN). Quali saranno le prossime tappe?

Siamo molto contenti di essere ospiti al Cocoricò e speriamo che anche nella riviera romagnola verrà apprezzato il nostro format. Per il momento siamo stabili a Lonato del Garda ma ci siamo già messi all’opera per portare Viperrr anche in altre città d’Italia.


INSTAGRAM @viperrrnight

SITO da Mobile www.viperrr.com


– Samara Nöko

Leggi altri articoli della rubrica musica